Interview with Euronews Persian by Maryam Raz.

Read the full article here

Listen to the interview here ▼

"La voce femminile ha la stessa capacità della musica di regalare sensazioni, grazie a una particolare inflessione che ricorda in alcuni momenti voci della black music, e in altri quelle calde del trip hop. Il viaggio musicale di BowLand parte dalle origini orientali cariche di suggestioni esotiche, contaminando l’Occidente in cui il trio iran-italiano vive oggi."

- Grazia PacileoRadio Eco 21/04/2017

Full article

"Il lungo viaggio li ha portati ad un'altra casa, e ad una nuova vita: qui, infatti, i tre decidono di unirsi in nome della musica, di un'elettronica raffinatissima dai ritmi lenti e rarefatti, memore del trip hop ma che non può fare a meno di riscovare e riscoprire, nei labirinti artificiali di tastiere e laptop, il suono della propria terra, le cui reminescenze sbucano dai ritmi ipnotici."

- Fulvio Paloscia, La Reppublica 20/04/2017 

"A backstage chat is a rare journalistic privilege nowadays, where skype calls and interviews via mail are the norm. Savouring that beautiful dressing room tension, I sit with the three members of BowLand - Saeed, Lei Low and Pejman -  as they prepare to make their live debut at BUH Circolo Culturale Urbano in the framework of Florence's Middle East Now Festival. There is something magical in their faces and words, a glow that clearly reverberates all throughout the 11 trip-hop tinged tracks of their debut album "Floating Trip", out today, April 21 2017, on all digital platforms. This mind-blowing record is the result of over two years of experimentation and many years of friendship, a bond so strong that it brought them from Iran to Florence." 

- Michelle Davis, The Florentine 21/04/2017 

Full interview

photo by Michelle Davis

"ritmi ballabili e ricerca (post-)mediorientale lontana dalle paraculate da cartolina. Nessuna rivoluzione ma cose fatte bene, trip hop, pop e freak folk per gente che guarda serenamente più in su possibile."

- Elena Raugei, Mucchio Selvaggio Maggio 2017 

Costanza Baldini, Intervista inToscana.it 02/05/2017

"Un suono che fa riconciliare lo scabroso psycho-dub orientale con gli intingoli elettro-esoterici, e la consolazione di qualche ricciolo di Persia."

- Recensioni, Il Manifesto - Alias, 24/06/2017

Video interview and acoustic live (min 9:00 & 25:00), 

La Repubblica Offices, Firenze

- Fulvio Paloscia, Music Box, 27/06/2017

Click here for the video

"Radici iraniane per un progetto germogliato a Firenze sotto il segno del trip-hop più creativo e contaminato. Si chiamano BowLand e il loro album di debutto, davvero sorprendente, si intitola "Floating Trip".

- Michelle Faggi, Indie Eye 24/07/2017 

Full interview

La Repubblica's Music Box - 2017 wrap up

BowLand is picked by most of the critics as the most promising rising talent in Tuscany!

"Il viaggio di “Floating Trip” è in sostanza una traversata esplorativa su di una piccola barca ancora alle prime esperienze di viaggio all’interno del mare ondoso del trip hop, un genere così tanto variegato e differenziato stilisticamente tanto da offrire, come nel caso dei giovani BowLand, una serie molteplice di punti d’ispirazione passando da una digitalizzazione dei suoni più marcata in stile Faithless, all’esperienza vocale di Margaret Fiedler dei Laika sino alle tastiere degli Archive (riprese nella traccia “Green Twilight”)."

- Danilo GiordanoRockit.it 13/11/2017

Full review

"Contaminazione e speranza, Trip Hop ed Elettronica, Nu Soul e World Music; sono questi gli ingredienti di un album certamente sopra la media, impossibile da collocare geograficamente col solo ascolto ma che finisce per sfociare nel sogno di una società in cui radici, identità e mescolanza culturale allo stesso tempo si fondono, sogno che è dipinto perfettamente dal sound evocato da Floating Trip."

- Silvio Don PizzicaRockambula Webzine 01/09/2017

Full review